Invecchiamento dell’olio

Invecchiamento dell’olio

I prodotti di invecchiamento dell’olio sono un problema diffuso negli impianti idraulici e di lubrificazione. La velocità dell’invecchiamento dell’olio dipende dal tipo di olio (tipo olio base e pacchetto additivi), dalla temperatura di esercizio e da fattori con azione catalitica. Ossidazione (ossigeno), idrolisi (acqua) e pirolisi (decomposizione termica), e le reazioni chimiche con particelle di rame, ferro e alluminio derivanti dall’usura dei componenti accelerano il processo di invecchiamento dell’olio. La decomposizione dell’olio di base e degli additivi (antiossidanti) modifica le proprietà dell’olio e provoca la formazione dei seguenti prodotti di invecchiamento dell’olio:

  • fango, resine e varnish

Queste impurità sono presenti sia disciolte che no nell’olio in funzione della solubilità dell’olio di base, della temperature velocità del flusso o scorrimento. I prodotti della reazione non disciolti formano degli agglomerati e determinano depositi nel sistema, di preferenza su valvole, radiatori, filtri di flusso principale, cuscinetti, tubature, pareti di serbatoio, ossia nelle zone di sollecitazione e in zone di prive di flusso. A causa della dipendenza dalla temperatura, nei sistemi di lubrificazione con funzionamento di tipo avvio-arresto, ossia in presenza di temperatura < 40 °C per molte ore se non giorni, si verifica una precipitazione dei composti sciolti e di conseguenza dei depositi più intensi. Mentre i depositi fangosi sono morbidi e lavabili i depositi di cera e di materiale simile alla tintura (varnish) formano uno strato solido e adesivo su cui aderiscono le particelle provocando un effetto analogo alla carta vetrata e l’usura aumenta rapidamente.

CONSEGUENZA

  • Funzionamento difettoso delle valvole, scarsa controllabilità
  • Variazione della geometria del meato presso i gusci dei cuscinetti
  • Usura e costi di manutenzione aumentati
  • Efficacia in calo del radiatore / dello scambiatore di calore
  • Affidabilità della macchina ridotta, guasti improvvisi
  • Filtro di scorrimento principale otturato, sostituzione frequente del filtro
  • Saturazione delle tubazioni e relativi ugelli per I’olio
  • Aumento della viscosità e dell’indice di acidità
  • Capacità lubrificante ridotta
  • Durata dell’olio ridotta

SOLUZIONE

Karberg & Hennemann srl
Via Baccelli, 44
41126 Modena
ITALIA

Phone: +39 059 29 29 498

Fax: +39 059 29 29 506

Web: www.cjc.it

Contatta

TOP DOWNLOADS